Speciale Birrifici

Dal 1° Gennaio 2015 decorre l'obbligo di telematizzare i dati delle contabilità per gli anni 2009, 2010, 2011 e 2012 dei depositari autorizzati che svolgono la loro attività esclusivamente nel settore della birra con produzione annua inferiore a 10.000 ettolitri.
Visto la particolarita' del settore e' stata integrata all'interno della nostra piattaforma software la gestione del CONTALITRI DA PRODUZIONE, richiesto spesso dagli opifici che hanno adottato tale soluzione per la loro gestione.

La soluzione è disponibile sia in hosting che in licenza d'uso.
L'offerta è stata pensata per le esigenze sia dei grandi birrifici che dei piccoli birrifici e birrifici artigianali.

Richiedi tutte le informazioni scrivendo a cata@cata.it oppure telefonando a +39 02 36571.118

Per scoprire le nostre competenze e soluzioni nell Area Accise clicca qui
DAA, DAS, XAB Telematici

DAA TELEMATICO (e-AD)
A partire dal 1 gennaio 2011, è stato introdotto l’obbligo di invio telematico del DAA, secondo le linee di intervento contenute nel progetto comunitario EMCS (Excise Movement Control System).
Il DAA nella versione cartacea, aveva un iter molto particolare: ovvero, veniva spedito al destinatario in tre copie, una delle quali, al ricevimento della merce, doveva obbligatoriamente essere riconsegnata alla propria dogana di riferimento, ai fini dello svincolo della garanzia impegnata al Mittente. Questa procedura è generalmente conosciuta come "RIENTRO DELLA TERZA COPIA".
Dal primo gennaio 2011, per i soggetti che operano nel settore degli alcoli e dei tabacchi, questo iter è stato sostituito in toto dal DAA telematico. Il nuovo adempimento prevede la trasmissione (invio e ricezione) in forma esclusivamente telematica del documento amministrativo di accompagnamento per la circolazione in regime sospensivo dei prodotti soggetti ad accisa (DAA), sulla base delle regole e dei tracciati pubblicati sul portale dell’Agenzia delle Dogane, secondo gli standard già adottati. Per i soggetti che trattano oli lubrificanti e bitumi il termine per la telematizzazione del DAA è il 1°gennaio 2013.

Cosa cambia?
L’introduzione del DAA Telematico sancisce un nuovo importante passo verso la semplificazione e la standardizzazione delle procedure di scambio della documentazione tra le aziende in regime di sospensione di accisa che coinvolgerà tanto i mittenti quanto i destinatari delle spedizioni.
Per ottenere l’autorizzazione alla messa in circolazione della merce, il Mittente (SPEDITORE) è tenuto a trasmettere in forma telematica all’Agenzia delle Dogane un flusso informatico contenente uno o più DAA in spedizione.
La messa in circolazione della merce non potrà essere intrapresa fintanto che il Mittente non avrà completato le operazioni di invio telematico del DAA ed ottenuto il relativo codice ARC, che contraddistingue ogni singola spedizione, da comunicare al vettore responsabile del trasporto.
Di conseguenza il destinatario della spedizione (RICEVITORE), entro 5 giorni lavorativi dal ricevimento della merce avrà l’onere di trasmettere in forma telematica un flusso di risposta al DAA telematico ricevuto (NOTA DI RICEVIMENTO), recante il riferimento al codice ARC identificativo della spedizione, che determinerà il reintegro immediato della garanzia impegnata al mittente.

DAS/XAB telematici
Nei prossimi mesi verranno telematizzati anche altri documenti di accompagnamento della merce, sono infatti previsti DAS e XAB telematici per i soggetti nel settore degli alcoli a partire dal 1° gennaio 2015 e invece per coloro che trattano oli lubrificanti e bitumi a partire dal 1°gennaio 2016.

Settori coinvolti:
- Alcoli
- Prodotti energetici
- Tabacchi

Per ulteriori informazioni, compilate il form sottostante e verrete ricontattati al più presto.

Nome
Cognome
Azienda
Ruolo
E-mail
Telefono
Motivo della richiesta
Testo
 

È possibile inoltre contattarci via email accise@cata.it o telefono 0236571118.